Regolamento Europeo sulla privacy: la pagina informativa del Garante

Nel gennaio 2012 la Commissione Europea ha presentato ufficialmente il cosiddetto “pacchetto protezione dati” con lo scopo di garantire un quadro coerente ed un sistema complessivamente armonizzato nell’Unione Europea.

Esso si articolava in due distinti provvedimenti:

• una proposta di Regolamento concernente “la tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e la libera circolazione di tali dati”, volta a disciplinare i trattamenti di dati personali sia nel settore privato sia nel settore pubblico, e destinata a sostituire la Direttiva 95/46/CE;

• una proposta di Direttiva indirizzata alla regolamentazione dei settori di prevenzione, contrasto e repressione dei crimini, nonché all’esecuzione delle sanzioni penali, che sostituirà (ed integrerà) la decisione quadro 977/2008/CE sulla protezione dei dati personali scambiati dalle autorità di polizia e giustizia.

Al termine di un iter piuttosto travagliato, lo scorso 18 dicembre 2015 le tre principali istituzioni dell’Unione Europea (operando nell’ambito della procedura di codecisione nota come “consultazione a tre” o “trilogo”) hanno finalmente trovato l’accordo per il nuovo Regolamento europeo in tema di protezione dei dati personali che introdurrà regole omogenne in tutti i paesi membri.

Il nuovo Regolamento, che entrerà in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, prevista nella primavera del 2016, stabilisce un periodo transitorio di due anni ai fini dell’applicazione.

Il testo definitivo di tale provvedimento conferma le importanti novità che erano già contenute nella proposta originaria del 2012, come il diritto all’oblio, il diritto alla portabilità dei dati, l’obbligo di notificazione delle violazioni dei dati personali alle autorità nazionali e anche agli stessi utenti nei casi più gravi (data breaches), ecc..

In attesa di delineare un quadro più preciso delle novità nei prossimi articoli, segnaliamo la nuova pagina informativa pubblicata dal Garante Privacy sul sito istituzionale, in cui è possibile trovare la storia del pacchetto protezione dati, i testi approvati e alcune pratiche infografiche di sintesi.

Luca Zenarolla

Avvocato, mi occupo sin dai tempi dell'Università di diritto delle nuove tecnologie. Sono il presidente del Centro Innovazione & Diritto.

Lascia un commento